Infermieri precari Asl, Mennea: “Ci aspettiamo un atto risolutivo del presidente Emiliano”

Il 31 ottobre prossimo circa duemila infermieri in Puglia hanno il contratto in scadenza. Nell’ultimo periodo circolano voci che affermano essere volontà del governo pugliese ricorrere all’assunzione di infermieri dalla graduatoria del concorso regionale. In questo modo i precari sarebbero condannati – non potendosi più stipulare contratti a tempo determinato – in un limbo di disoccupazione lunghissimo, in quanto per loro sarebbe possibile trovare occupazione solo attraverso un nuovo concorso, del quale non è possibile prevedere oggi neanche l’indizione”. Lo dichiara il consigliere regionale del Pd, Ruggiero Mennea, che con il collega Cosimo Borraccino, ha sottoscritto una richiesta di audizione urgente del presidente e assessore alla Sanità, Michele Emiliano, e del direttore di dipartimento Promozione della Salute, Giancarlo Ruscitti, allo scopo di assicurare la tutela lavorativa degli infermieri precari In tutte le Asl pugliesi.

 

“Già la Asl Ba, con propria delibera, ha avviato l’assunzione di oltre 250 infermieri dalla graduatoria attiva dell’ultimo concorso regionale”, prosegue Mennea. “Ad una prima valutazione sarebbe una scelta sacrosanta, se non fosse che il decreto Madia, per superare le condizioni di precariato, impedisce dopo il 31 ottobre 2018 il ricorso a contratti a tempo determinato, se non per il rinnovo degli attuali precari che abbiano fattivamente la possibilità di completare il proprio percorso (36 mesi), dando come scadenza ultima per questo obiettivo il 31 dicembre 2020”.

 

Anche se si volesse ricorrere a nuove assunzioni a tempo determinato, va ricordato che “la legge consente una quota pari al 10% di contratti a tempo determinato, ma sono utilizzabili solo per le sostituzioni di personale assente in lunga malattia, ferie estive, gravidanze, aspettative di vario genere”. “Se si licenziano – rimarca il consigliere regionale Pd – gli attuali precari, non rinnovando loro i contratti e contemporaneamente si è impediti dalla Madia a stipulare nuovi contratti a tempo determinato, non sarà possibile sostituire le assenze temporanee del personale di ruolo, condizione insostenibile per il sistema sanitario regionale”.

 

“La soluzione – suggerisce Mennea – potrebbe essere la concessione di un tempo tecnico che combaci con il rinnovo contrattuale per i precari non inferiore ai 12 mesi, in modo da consentire il raggiungimento dei 36 mesi di precariato mettendo questa platea nella possibilità di ambire ad una stabilizzazione se possibile o garantire loro la partecipazione ad un concorso in quota riservata (50% dei posti messi a concorso) come da prescrizione della Madia stessa. In ogni caso, occorre un atto risolutivo definitivo, anche per evitare che questi ragazzi non rimangano a casa, dopo aver maturato un’esperienza lavorativa importante solo per cavilli burocratici. Insomma, servono – conclude – volontà politica e farsi guidare dal buon senso”.

Check Also

Ospedali, Mennea: “Grande attenzione dal presidente Emiliano per Trani, Bisceglie e Barletta”

“La visita compiuta questa mattina dal presidente Emiliano negli ospedali di Bisceglie e Barletta è ...

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Informazioni

POLITICA DI UTILIZZO DEI COOKIES


Un cookie è un file che viene scaricato sul tuo computer quando consulti alcuni siti Web. I cookies permettono ai siti Web di conservare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione dell'utente su un sito o sul dispositivo utilizzato, e in base a queste informazioni, di riconoscerlo. Tuttavia, i dati ottenuti sono protetti. Riguardano soltanto il numero delle pagine visitate, la città in cui è localizzato l'IP della connessione al sito Web, la frequenza e la ricorrenza delle visite, la durata delle visite, il browser utilizzato, l'ISP o il tipo di terminale da cui è partita l'operazione. Dati come nome, cognome o indirizzo postale della connessione non vengono raccolti. I cookies utilizzati su questo sito Web e i loro utilizzo sono:

SESSIONID : scade al termine della sessione. Questo cookie permette di seguire la navigazione dell'utente durante la sessione, di conservare le informazioni inserite dall'utente nei campi che lo prevedono, e di assicurare la qualità e la sicurezza della navigazione sulle pagine del sito.
_pk_XXXX.XXXX : scade dopo 30 minuti. Questo cookie permette di ottenere dati sull'utilizzo delle nostre pagine Web a fini statistici.
CDN : scade dopo 3600 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
Slb : scade dopo 30 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
VisitorEntrance : scade al termine della sessione. Questo cookie determina l'origine geografica dell'utente, attraverso l'indirizzo IP di connessione.
cookieAccepted : scade dopo 365 giorni. Questo cookie permette di mascherare le informazioni sull'utilizzo dei cookies del sito e viene utilizzato solo se l'utente ne accetta l'utilizzo.
Puoi autorizzare, bloccare o eliminare i cookies installati sul tuo computer modificando le opzioni del tuo browser. Per i browser più popolari trovi qui i link:

Internet Explorer
Mozilla Firefox
Google Chrome
Apple Safari

Ti informiamo che la disattivazione di un cookie potrebbe impedire o rendere difficoltosa la navigazione o le prestazioni dei servizi proposti sul nostro sito.

Chiudi