Sanità, Mennea: “Garantire la Cardiologia a Bisceglie fino alla realizzazione del nuovo ospedale Nord Barese”

“Considerata la situazione delle strutture ospedaliere nella Bat e nel Nord Barese, dove i nuovi ospedali non saranno realizzati in tempi brevi, occorre riqualificare il presidio ospedaliero di Bisceglie portandolo da ospedale di base a ospedale di primo livello e mantenere i 12 posti letto dell’unità di Cardiologia. Questo, almeno sino a quando non sarà portata a termine la costruzione del nuovo presidio del Nord Barese”. A chiederlo con una interrogazione al presidente del Consiglio regionale pugliese è Ruggiero Mennea, consigliere regionale del Pd. 

La situazione assistenziale pugliese vede, al momento, la provincia di Barletta-Andria-Trani penalizzata per la Cardiologia, con un rapporto posti letto-abitanti che è il più alto della Puglia ovvero con il minor numero di posti letto in rapporto alla popolazione. Il regolamento regionale 7 del 10 marzo 2017 prevede 40 posti letto di Cardiologia e 12 di Utic, di cui solo 8 al momento attivi (4 ad Andria e 4 a Barletta). Nell’ospedale di Bisceglie invece sono assenti i posti letto dell’Utic, ma presente l’unità operativa di Cardiologia. Ma, in base alla deliberazione 53 della Giunta regionale del 23 gennaio 2018, è prevista la soppressione entro il 31 dicembre dei posti letto di Cardiologia dei presìdi di Corato, Molfetta e anche Bisceglie, con la surroga dei presidi da chiudere con la realizzazione dei nuovi ospedali di Andria-Corato e del Nord Barese (ovvero tra Molfetta, Terlizzi e Bisceglie).

“Ma la realizzazione dei nuovi ospedali di Andria-Corato e del Nord Barese – sottolinea Mennea – richiederà tempi lunghi, comunque non congrui con la prossima chiusura delle unità di Cardiologia prevista entro il prossimo 31 dicembre a Bisceglie, Corato e Molfetta. Peraltro l’ospedale di Bisceglie risulta ospedale base, al contrario di quello di Corato, classificato di primo livello nonostante l’assenza della Rianimazione. Bisceglie ha più posti letto di Corato (178 contro 102) e almeno sei unità operative specialistiche, tra cui la Terapia intensiva. Per questo chiedo che il nosocomio biscegliese sia diversamente qualificato, rendendo possibile offrire in questa struttura l’assistenza necessaria a un bacino di 220mila pazienti, almeno fino alla realizzazione del nuovo ospedale del Nord Barese. Questo – conclude Mennea – al fine di garantire pari assistenza sanitaria sul territorio regionale ed evitare i ‘viaggi’ fuori regione, che sono comunque a carico della sanità pugliese”.

Check Also

Defibrillatori, Mennea: “Per le scuole pronto il bando per il primo soccorso”

“Nell’ambito delle politiche di prevenzione condivise dal Consiglio e dalla Giunta della Regione Puglia è ...

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Informazioni

POLITICA DI UTILIZZO DEI COOKIES


Un cookie è un file che viene scaricato sul tuo computer quando consulti alcuni siti Web. I cookies permettono ai siti Web di conservare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione dell'utente su un sito o sul dispositivo utilizzato, e in base a queste informazioni, di riconoscerlo. Tuttavia, i dati ottenuti sono protetti. Riguardano soltanto il numero delle pagine visitate, la città in cui è localizzato l'IP della connessione al sito Web, la frequenza e la ricorrenza delle visite, la durata delle visite, il browser utilizzato, l'ISP o il tipo di terminale da cui è partita l'operazione. Dati come nome, cognome o indirizzo postale della connessione non vengono raccolti. I cookies utilizzati su questo sito Web e i loro utilizzo sono:

SESSIONID : scade al termine della sessione. Questo cookie permette di seguire la navigazione dell'utente durante la sessione, di conservare le informazioni inserite dall'utente nei campi che lo prevedono, e di assicurare la qualità e la sicurezza della navigazione sulle pagine del sito.
_pk_XXXX.XXXX : scade dopo 30 minuti. Questo cookie permette di ottenere dati sull'utilizzo delle nostre pagine Web a fini statistici.
CDN : scade dopo 3600 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
Slb : scade dopo 30 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
VisitorEntrance : scade al termine della sessione. Questo cookie determina l'origine geografica dell'utente, attraverso l'indirizzo IP di connessione.
cookieAccepted : scade dopo 365 giorni. Questo cookie permette di mascherare le informazioni sull'utilizzo dei cookies del sito e viene utilizzato solo se l'utente ne accetta l'utilizzo.
Puoi autorizzare, bloccare o eliminare i cookies installati sul tuo computer modificando le opzioni del tuo browser. Per i browser più popolari trovi qui i link:

Internet Explorer
Mozilla Firefox
Google Chrome
Apple Safari

Ti informiamo che la disattivazione di un cookie potrebbe impedire o rendere difficoltosa la navigazione o le prestazioni dei servizi proposti sul nostro sito.

Chiudi