Breaking News

Cava Pozzelle, Mennea: “Sono fiducioso che la Regione rimetterà la situazione a posto”

“Dopo il paradossale silenzio-assenso dell’amministrazione comunale, chiedo che sia la Regione Puglia a intervenire nella questione della cava in località Pozzelle a Barletta, ricadente in un’area boschiva tutelata dal Putt. Come noto, la recente rettifica cartografica del Prg di Barletta, con deliberazione del commissario ad acta del 24 aprile 2020, ha eliminato la presenza di un’area boscata in località Pozzelle. Una decisione inaccettabile, che ora solo la Regione può risolvere”. A chiedere l’intervento della Regione Puglia per dirimere la ‘questione Pozzelle’ è il consigliere comunale e regionale Pd, Ruggiero Mennea, che sull’argomento ha presentato un’interrogazione urgente al presidente del Consiglio, Mario Loizzo. La questione si trascina dal 2016, quando il proprietario della cava in località Pozzelle chiede alla Regione di poter ampliare l’attività estrattiva, atto sul quale viene richiesto il parere del Comune. Dopo la decisione del Tar, che nel maggio 2019 impone al Comune di procedere alla rettifica cartografica entro 90 giorni, e la nomina del commissario ad acta (nominato dallo stesso Tribunale amministrativo in assenza di una decisione comunale), il 3 marzo il Consiglio comunale ha approvato una delibera d’indirizzo per regolamentare l’attività estrattiva di una potenziale nuova cava. Ma appunto il 24 aprile il commissario ad acta procede alla modifica della cartografia, eliminando di fatto l’area boschiva.

Nell’interrogazione ora Mennea chiede, innanzitutto, “quali azioni la Regione intende intraprendere per salvaguardare i valori ecologici rappresentati dal patrimonio della copertura botanico-vegetazionale presente in località Pozzelle a Barletta” tutelati dal Prae (piano regionale delle attività estrattive) e “quali azioni la Regione intende intraprendere per salvaguardare le aree del Sic” (siti di interesse comunitario). Ma soprattutto il consigliere Pd chiede di capire “quali azioni la Regione intende intraprendere sulla ratifica della delibera di commissario ad acta 24 aprile 2020, in merito alla rettifica cartografica del Prg attesa anche l’assenza di ogni dovuta valutazione ambientale strategica” necessaria per le modifiche ai piani urbanistici comunali.

“Con questa interrogazione – spiega Mennea – chiedo l’intervento della Regione dopo quanto accaduto nell’ultimo Consiglio comunale, nel quale è apparso chiaro come l’amministrazione nulla ha potuto fare di fronte a un atto paradossale. Solo la Regione Puglia, a questo punto, così come stabilito dalla legge, può intervenire per chiarire definitivamente che la zona in questione è già stata individuata come aree di interesse ambientalistico. Occorreva una risposta celere dell’amministrazione comunale per evitare di mettere a rischio un’area importante, ma così non è stato. Sono fiducioso che la Regione – sottolinea – potrà rimettere a posto le cose, dal momento che non si può con un silenzio-assenso trasformare un territorio che merita di essere tutelato e valorizzato. Il mio impegno – conclude Mennea – con quanto fatto prima in Consiglio comunale e poi in Regione, sarà sempre pressante per impedire questo atto di ingiustizia nei confronti della collettività”.

Check Also

Bando “Start”: in Puglia al via i pagamenti

La sezione promozione e tutela del Lavoro della Regione Puglia ha autorizzato i primi 1100 ...

Questo sito utilizza cookie di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Informazioni

POLITICA DI UTILIZZO DEI COOKIES


Un cookie è un file che viene scaricato sul tuo computer quando consulti alcuni siti Web. I cookies permettono ai siti Web di conservare e recuperare informazioni sulle abitudini di navigazione dell'utente su un sito o sul dispositivo utilizzato, e in base a queste informazioni, di riconoscerlo. Tuttavia, i dati ottenuti sono protetti. Riguardano soltanto il numero delle pagine visitate, la città in cui è localizzato l'IP della connessione al sito Web, la frequenza e la ricorrenza delle visite, la durata delle visite, il browser utilizzato, l'ISP o il tipo di terminale da cui è partita l'operazione. Dati come nome, cognome o indirizzo postale della connessione non vengono raccolti. I cookies utilizzati su questo sito Web e i loro utilizzo sono:

SESSIONID : scade al termine della sessione. Questo cookie permette di seguire la navigazione dell'utente durante la sessione, di conservare le informazioni inserite dall'utente nei campi che lo prevedono, e di assicurare la qualità e la sicurezza della navigazione sulle pagine del sito.
_pk_XXXX.XXXX : scade dopo 30 minuti. Questo cookie permette di ottenere dati sull'utilizzo delle nostre pagine Web a fini statistici.
CDN : scade dopo 3600 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
Slb : scade dopo 30 minuti. Questo cookie è utilizzato nella ripartizione di carico, per capire se l'utente resta sullo stesso server host per l'intera sessione.
VisitorEntrance : scade al termine della sessione. Questo cookie determina l'origine geografica dell'utente, attraverso l'indirizzo IP di connessione.
cookieAccepted : scade dopo 365 giorni. Questo cookie permette di mascherare le informazioni sull'utilizzo dei cookies del sito e viene utilizzato solo se l'utente ne accetta l'utilizzo.
Puoi autorizzare, bloccare o eliminare i cookies installati sul tuo computer modificando le opzioni del tuo browser. Per i browser più popolari trovi qui i link:

Internet Explorer
Mozilla Firefox
Google Chrome
Apple Safari

Ti informiamo che la disattivazione di un cookie potrebbe impedire o rendere difficoltosa la navigazione o le prestazioni dei servizi proposti sul nostro sito.

Chiudi